Prodotti che mi piacciono: Amimanera

Piccolo riassunto: la mia pelle versa in condizioni terribili, vuoi la stagione, vuoi l’inquinamento, vuoi che mangio disordinata, vuoi che la mia epidermide da sempre ha una sua imprevedibile e imperdonabile autonomia. Non lo so, troppe variabili. Fatto sta che è un continuo intervenire per tamponare e prevenire, ma non mi arrendo. In questo periodo di grande stress e scontentezza derivanti, appunto, dalla mia faccia, ho notato che non c’è solo l’acne, no, ci sono anche le prime rughe (non so se sono proprio le prime, ma giustifichiamole così), quindi il problema raddoppia. Negli anni mi avevano dato luminose speranze rispetto al fatto che se hai l’acne allora non avrai le rughe e a me, in effetti, sembrava un compromesso molto giusto. Mi avevano anche detto che i prodotti per pelli come la mia sono ottimi per prevenire le rughe; quindi questa abbondanza di informazioni fuorvianti mi ha sempre nutrito di grandi speranze. Ma, mi dispiace deludere tutti i fiduciosi acnoidi, non è vero niente. Le rughe arrivano eccome. E allora come si fa, mi chiedo, a compensare un problema e l’altro. A tamponare le rughe senza fare arrabbiare i ponfi. Diventa difficile, basta poco per infiammarsi con una crema troppo pesante e aggressiva, o, al contrario, per ignorare bellamente le rughette che poi, al mattino, sono la prima visione che si presenta davanti allo specchio.

Love your body and teach your mind to respect it.

La mia routine è molto dinamica, cambia continuamente, cerco di alternare creme e sieri diversi per compensare e accontentare tutte le necessità della mia pelle insopportabile, ma ho scoperto una linea di prodotti che sembra venire incontro alle mie bizzarre necessità. Si chiama Amimanera ed è un nuovo brand specializzato in cosmeceutica, branca che fonde cosmetica e farmaceutica, i prodotti agiscono quindi in profondità con il plus di essere composti da ingredienti prevalentemente naturali. Un mix di innovazione e natura, senza l’aggiunta di sostanze dannose, dai coloranti, ai siliconi, petrolati, sls e chi più ne ha più ne metta. Aggiungiamo anche che questi prodotti sono cruelty free e la mia incredulità è salita alle stelle. In particolare io mi sono concentrata su una crema giorno e una notte, rispettivamente Imerage e Calinage. Si tratta, in entrambi i casi, di prodotti volti a contrastare l’invecchiamento cutaneo, quindi niente di specifico per l’acne. Imerage è a base di acido Ialuronico e di altri portentosi ingredienti di cui ignoravo le qualità. Ad esempio non avevo idea che l’echinacea (di cui mi nutro durante l’inverno per non ammalarmi) fosse un ottimo antiossidante e riepitelizzante; così come non sapevo che la centella contrastasse la perdita di elasticità dei tessuti unendo anche un potere decongestionante. L’olio di nocciolo d’albicocca, invece, è un idratante naturale ma anche un sebo riequilibrante capace anche di lenire e proteggere la pelle. Solo per nominarne alcuni. Stessa sorpresa quando ho provato Calinage, il filler notte tonificante dal profumo incredibile. Ho riconosciuto subito la lavanda, di cui è ricco, ma ciò che gli conferisce consistenza e potere sono il burro di karité, l’olio di Avocado e l’olio di Argan. Mi sono svegliata idratata ma leggera, senza brutte sorprese né vendette.

Io ho provato solo questi due prodotti, ma in realtà la linea si compone anche di Lulav, un detergente intimo femminile a base di Olio essenziale di lavanda del Monte Bianco, succo di aloe, camomilla e rosa broccoli; Curigen, detergente intimo maschile a base di argento, estratto di tè verde e clorexidina; Dominol, olio viso e corpo che contiene un mix di 9 ricchi oli essenziali (macadamia, girasole, karitè, nocciola, avocado, jojoba, oliva, argan, lavanda) e Vitamina E.

Amimanera nasce da una giovane start up, è un progetto nuovo e in crescita e questo, per me, porta doppio valore a una serie di prodotti già di alta qualità (reperibili in farmacia), dove la ricerca, la volontà di creare qualcosa di diverso, indipendente e al passo con le necessità più disparate, senza andare contro all’ottimo principio di utilizzare materie prime naturali, invitano ad amarsi e a prendersi cura del proprio corpo in modo sano e consapevole.

You May Also Like

Quattro giorni a Budapest

Cose da fare a Parma in Novembre

Back to the City con Abiby: la beauty box per sopravvivere all’autunno

Prodotti acne

Ciao Acne! Primo mese di terapia

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *